IN BICI PER L’ITALIA, TAPPA 22: SIENA – FIGLINE VALDARNO


“Andre, che dici, torniamo a casa?”
Non è ancora suonata la sveglia che Stefano fa risuonare questa domanda tra le pareti della camera d’ostello con un sorrisino simpatico. Quando capisce che non ho risposte da dare, si alza e comincia a sistemarsi per partire. Ho rimandato così tante volte il pensiero del ritorno che, quando è arrivato, mi ha completamente trovato impreparato.
Non so se sono pronto. Ripartirei per un altro In Bici per l’Italia, magari passando dal Trentino, dal Friuli, dalla Calabria, dalla Sicilia e la Sardegna, le regioni mancanti di questo viaggio indimenticabile.

Eppure queste regioni le abbiamo nominate cento volte, provando a passarci in tutti i modi, leciti e meno: guardando orari di treni impossibili, andando alla ricerca di stazioni inesistenti su paesini arroccati in montagna, allungando tappe già perfettamente definite, pensando a improbabili attracchi di battelli alle prime luci del mattino viaggiando la notte… Ma per quanto il cuore batta colpo su colpo e per quanto la determinazione desideri l’intero, un viaggiatore deve saper compiere delle rinunce. È una delle cose che ci portiamo via da questa pedalata esplorativa e celebrativa d’italia: non si può davvero viaggiare senza aver rinunciato a qualcosa. Definire il viaggio lo rende possibile. Lo limita, questo è vero, ma è un limite che fa bene alla sua comprensione.

“Andre, che dici, torniamo a casa?”
Non so se sono pronto, ma sì, mi hai convinto, torniamo.
Partiamo da Siena alle prime luci dell’alba e passando da Badesse cominciamo a salire per le vie del Chianti. Mano a mano che la strada si alza, la luce splende di più, filtra tra i vigneti, le zolle di terra, i boschetti, i cipressi dei viali, i campanili delle pievi di campagna. I raggi colorano davanti a noi un paesaggio indicibile, immensamente naturale dove l’uomo ha saputo agire in maniera ponderata, perfetta, cogliendo i vantaggi della produzione agricola e dando ordine a quello che già era uno spettacolo ambientale di eccellenza.
Quando cominci a pedalare in mezzo a tele di impressionismo significa che sei vicino a casa. Passiamo Castellina, ci viviamo la discesa più bella d’Italia lasciandoci cullare dai tornanti. Poi saliamo a Panzano e infine facciamo una sosta in piazza a Greve. Il passo del Sugame è l’ultima fatica del nostro giro dell’Italia. Troviamo ristoro al Camping Village Norcenni della Human Company, un prezioso alleato che abbiamo avuto lungo il tratto centro-nord del nostro tragitto.

Alle 19 molliamo i freni e pedaliamo fino a Piazza Marsilio Ficino dove ad accoglierci troviamo l’amministrazione comunale, amici, colleghi, babbo Frank e mamma Bea.
L’ultimo tratto in sella è quello per tornare al garage di casa, pedalate morbide, rotonde che celano un prurito leggero, quello che sogna già un’altra partenza.
L’ultima salita è romanticamente sempre lei, quella che da Barberino basso ci porta fino a Barberino alto dove abitiamo. Qui nel lontano 1993 imparai ad andare senza rotelline. Avevo una biciclettina tutta gialla, un fulmine di guerra.
La prima volta che feci questa discesa presi una buca gigante, caddi e strisciai il mento per 7 metri e mezzo. Guardo quel preciso punto della strada. Non lo maledico. Oggi è coperto da asfalto buono. Metto agile per andare su e penso che è passato qualche anno, che ho imparato ad andare senza rotelline un po’ meglio, che sotto il mento conservo una stupenda cicatrice di viaggio e che, in fin dei conti, questa strada preferirò sempre farla in salita. 

ISCRIVITI al BLOG Trucioli di mondo per ricevere tutti gli aggiornamenti tramite e-mail in tempo reale!


2 risposte a "IN BICI PER L’ITALIA, TAPPA 22: SIENA – FIGLINE VALDARNO"

  1. Wow.. Mi sono presa 2 minuti prima di commentare questo articolo, e l’unica parola che mi riesce scrivere è Grazie. Grazie per quello che ci avete fatto vivere, grazie per aver portato un po’ di spensieratezza alle mie giornate.. Bello vedere i vostri genitori incorniciare il tutto con due medaglie, perché in fondo si sa.. Per loro sarete sempre i migliori. Ciaooooo

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...